Video Birmania [speciale]


In questo video si parla della dittatura in Birmania.. con qualche immagine del popolo e delle proteste

Milano 29 Settembre – Manifestazione per la Birmania

Oppressione in BIRMANIA (adesso Unione del MYANMAR)


LA DITTATURA MILITARE BLOCCA L’USCITA DI VIDEO E DI INFORMAZIONI RIGUARDO ALLA CARNEFICINA CHE STANNO FACENDO SPARANDO SULLA FOLLA CHE PROTESTA??? BENE IO RISPONDO DIFFONDENDO QUESTE INFORMAZIONI. TENETE D’OCCHIO PIU’ E MENO NELLE PROSSIME ORE, QUALSIASI VIDEO TROVERO’ SULLA PROTESTA, SARA’ PUBBLICATO IN QUESTO BLOG.

Cosa sta succedendo?

In questi (brutti) giorni di Settembre i monaci buddisti (e’ questa la principale religione di questo stato) stanno protestando in piazza contro la dittatura militare che DI FATTO opprime da decenni l’ex Birmania (adesso Myanmar) in favore di un cambiamento in senso democratico di questo paese che fa parte di quelli che noi chiamiamo “in via di sviluppo”. La birmania è tra i paesi più poveri al mondo a causa dell’economia stagnante e del cattivo governo assicurato dalla dittatura. L’attuale capo di stato è il generale Than Shwe ed ha nelle mani una quantità di poteri assurda (praticamente tutti incluse decisioni su ministeri e politica estera).

Purtroppo le forze di polizia hanno ben pensato di disperdere la manifestazione sparando sulla folla causando morti e feriti. Il numero ad oggi non è chiaro. Fonti interne alla dittatura riferiscono cifre modeste come 9 morti… mentre si dice che siano molti di più.

Quello che mi preoccupa è che nel mondo esistono ad oggi 45 dittature (fonte, freedom house) … ma evidentemente negli stati coinvolti non c’è petrolio……

A noi che siamo così lontani PURTROPPO non rimane molto da fare, ma invito tutti a NON TACERE su quello che sta succedendo. Al contrario INFORMATEVI, cercate informazioni, discutiamone, segnalate.

C’è chi ha suggerito di vestire con qualcosa di rosso in segno di solidarietà al sangue che stanno versando. Striscia la notizia ha messo un triangolino rosso. Più e meno è già con l’intestazione rossa. Se qualcuno vuole, come ho suggerito già ai miei contatti, è una buona idea metter un cuoricino rosso sul nick di msn.

Apple Newton…ritorna?


Sta girando in questi giorni l’indiscrezione secondo cui Apple starebbe lavorando da tempo ad una reincarnazione del Newton…. gli utenti Apple di vecchia data sicuramente ricorderanno questo “fallimento commerciale”…. anche se c’è stato di peggio (la console giochi di Apple…)

newton

Beh io spero che sia solo una burla di qualche tecnocrate o blogomane un pò pazzo… e spiego perchè:

Che Apple si sia inserita in un terreno prima “tabù” con il suo iPod e adesso iPhone, era chiaro a tutti… ma, senza bisogno di esser geni del marketing, si può leggere in giro di come i PDA siano in forte difficoltà di fronte agli smartphone che DI FATTO stanno vincendo la battaglia PDA Vs. SMARTPHONE…

Già l’ingresso dell’iPod Touch è stata (secondo me) una scelleratezza. Cambiare almeno il design no eh?! praticamente identico all’iPhone.. è chiaro che c’è conflitto tra i due prodotti…

Ci manca solo un terzo prodotto con medesime funzionalità, newton, e la frittata è fatta.

Per come la penso io già iPhone è un immenso lavoro di marketing (a parte multitouch, vi sfido ad elencarmi le caratteristiche futuristiche che possiede…) per non parlare dei numerosi vincoli (uno su tutti la necessità di un abbonamento apposito)…..

Apple ti prego… non riesumare un prodotto che già ha subito il fallimento… Il povero nome di Newton non merita di stare su un doppio fallimento di prodotto!

Chi non muore si rivede…VIRGILIO


Purtroppo non in molti hanno fatto caso che in questi due anni un noto sito web era stato praticamente CANCELLATO dalla faccia del web, al solo scopo di dare maggiore visibilità ai prodotti adsl ALICE.

In questi ultimi tempi erano venuti fuori numerosi movimenti che volevano INDIETRO il noto sito storico VIRGILIO che per tanti anni ha accompagnato i navigatori italiani.

Cosa era successo? bhè… tacitamente la divisione Alice di Telecom Italia aveva deciso di sostituire in toto Virgilio con un proprio portale recante praticamente OVUNQUE il marchio alice. Considerando che a suo tempo Virgilio era tra i portali più visitati, vi lascio immaginare quanto fosse studiata la mossa…. e’ più o meno come se domani al posto di Google trovate un sito per vendere Vista…

Oggi mi sono accorto digitando http://www.alice.it che al suo posto è TORNATO finalmente qualcosa che assomiglia lontanamente a VIRGILIO!

E’ tornato il marchio virgilio (con tanto di richiamo arancione..) e sotto il marchio adesso campeggia la scritta “powered by Alice”…. bhe ci dovevano pensare anni fa, invece di sostituire tacitamente la Guida Web Italiana!

Che dire… chi non muore si rivede! Ben tornato!

virgilio

La guerra p2p vs. majors si fa davvero interessante!


Bhe tra una notizia e l’altra in questi giorni tutto mi aspettavo……tranne di leggere:
The Pirate Bay DENUNCIA le majors per sabotaggio 😀

per chi non lo sapesse, the pirate bay è un tracker (tiene traccia dei files in distribuzione) del sistema bittorrent.. più volte messo sotto pressione dalle majors poichè reo di distribuzione di materiale protetto da diritto d’autore.

Bhè questa notizia è quanto di più buffo ed interessante io abbia mai letto.

Se ricordate il mio articolo di qualche giorno fa le email di mediadefender erano finite sul web…con tutto il loro scandaloso contenuto… bhè all’interno di quelle email ci sono CHIARE prove delle strategie utilizzate per abbattere i sistemi P2P…tra i quali addirittura ATTACCHI DDOS e cracking dei vari server fatti da CRACKER PROFESSIONISTI ASSOLDATI DA MEDIADEFENDER…

Questo si chiama sabotaggio, giocare sporco. Non è legittimo in nessuno stato civile, equivale ad andare a casa del “ladro” (anche se il termine non si adatta proprio bene) e piazzar un quintale di dinamite……

Per questo motivo The Pirate Bay ha deciso di depositare una denuncia con accusa di sabotaggio, attacco denial of service, cracking e spam a danno di Twentieth Century Fox, Emi Music, Universal Music Group, Universal Pictures Nordic, Paramount Home Entertainment, Atari Nordic, Activision Nordic Filial Till Activision Ltd, Ubisoft Sweden, Sony Bmg Music Entertainment e Sony Pictures Home Entertainment Nordic.

Come potete facilmente intuire la battaglia si fa parecchio interessante e ne vedremo delle belle…. Da parte sua The Pirate Bay ha TUTTE LE PROVE NECESSARIE. Quelle email sono una prova schiacciante (basta aggiungere qualche log, e la frittata è fatta)……. e in un mondo corretto, tutte quelle case discografiche finirebbero facilmente condannate….. ma sappiamo tutti BENISSIMO la quantità di denaro di cui dispongono………….e fino a che punto la corruzione arriva….

Vedremo! Stay tuned! Più e meno vi terrà aggiornati!

I server emule/amule non funzionano più? niente paura.


Prima o poi doveva succedere, purtroppo in questi giorni anche gli ultimi server del sistema edonkey hanno ceduto alle pressioni delle major e di fatto adesso non esistono più server AFFIDABILI.

Fate molta attenzione, non usate i server che sono rimasti. Sono i famosi server spia, che grazie ad alcune liste pulite, era possibile eliminare.

Come fare allora?

bhe niente paura, c’è la rete Kademila che vi può aiutare.

Solitamente il “kad” è già attivo per tutti.. se non fosse attivo, attivatelo dalle opzioni!

Le vostre ricerche fatele con kad! niente paura, perde un pò di più a cercare, ma è efficiente.

Kad è un sistema decentralizzato, di fatto ognuno fa da server e smista la lista dei files disponibili nell’intera rete. Di fatto fin quando esisterà Kad, esisterà emule.

L’unica limitazione di kad è che bisogna aver scaricato almeno una cosa in precedenza….. da quel che so esistono delle “liste” con dei nodi per far partire il kad..ma le ho usate raramente. Questo indirizzo per i nodi non l’ho verificata personalmente, ma dovrebbe essere affidabile (si trova l’indirizzo su aMule: http://emule-inside.net/nodes.dat

In ogni caso, niente paura, secondo me presto si troverà una soluzione per migliorare kad.

ps: l’articolo non inneggia alla pirateria e al file sharing di materiale protetto da copyright. La rete edonkey, i programmi emule ed amule sono solo uno strumento e come tale possono essere usate in modo legale (basta pensare a distribuzioni linux, programmi free, musica amatoriale non registrata alla siae… ecc ecc) e anche per distribuire files pirata.

p.p.s. vi invito tutti a disattivare la connessione automatica alla rete E2K dal pannello “CONNESSIONE” delle preferenze di emule.

Chi di P2P ferisce… di P2P perisce..


Con somma soddisfazione scrivo questo articolo, tanto strano quanto godurioso 😀

Notizia fresca del giorno, MediaDefender (azienda nata per “PROTEGGERE” le major, dal fenomeno P2P con metodi non proprio “onesti”) ha subìto un attacco hacker. Sono state sottratte ben 700 MB di posta interna e messa in giro via BitTorrent.

In queste email si andavano delineando le varie strategie per creare trappole agli utenti ed i metodi per tracciare i file e scovare gli utenti.

Nel contenuto delle mail si nota anche che il progetto MiiVi era stato creato per trarre in inganno gli utenti.

Bel colpo. La pirateria è sbagliata ed è un reato, però ad essa non si risponde a suon di drm, rootkit e metodi punitivi. La pirateria si fronteggia nel libero mercato.

Da notare che è stato possibile rubare queste email proprio perchè MediaDefender aveva messo in sharing dei files trappola e aveva aperto delle porte nei propri server. Beh, si son fregati da soli.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: