eee-control su fedora [aggiornato]


Vediamo come installare eee-control compilando da sorgenti (al momento in cui vi scrivo, i pacchetti per F14 compilati gentilmente da fedora-netbook non sono disponibili)…

Schermata Continua a leggere

Disponibile Equinox 1.30 (GTK2 engine + Temi)


Rilasciato fresco fresco Equinox 1.30: link per download più istruzioni

Sui repository fedora ancora non è stato aggiornato, quindi se volete passare alla nuova versione vi consiglio di disinstallare la 1.20 e compilare i sorgenti della nuova versione.

Ksplice adesso GRATIS per gli utilizzatori di Fedora (e Ubuntu)


Non l’ho ancora provato e per adesso non ne sento l’esigenza, però volevo segnalarvi la notizia.

Da oggi per gli utenti di Fedora linux (e Ubuntu già da prima) è possibile avere GRATIS il servizio Ksplice!

Continua a leggere

Fine della polemica


L’RPM è arrivato. Qui

Disponibile per il download FEDORA 14 ALPHA


Sono disponibili per il download le iso dell’alpha di Fedora 14, potete scaricarle (IO STRACONSIGLIO SEMPRE DI UTILIZZARE BITTORRENT) da questo indirizzo: CLICCA QUI

Cosa c’è di nuovo in Fedora 14?

Abbiamo sotto il cofano l’introduzione di SystemD al posto di SysVinit per la gestione delle sessioni, libjpeg-turbo che promette prestazioni superiori nella gestione delle immagini, aggiornamento di python, boost e di altri strumenti di sviluppo, KDE 4.5 e sul fronte netbook: MEEGO.

Consiglio di provarla in un ambiente di test (tipo macchina virtuale o partizione apposita dell’hard disk), vi ricordo che essendo un’alpha è decisamente sconsigliato l’utilizzo su un pc di produzione.
Buona fedora a tutti!

UBUNTU IS NOT LINUX e viceversa.


Ieri ho ricevuto un tweet interessante (vi ricordo che potete seguirmi su @pepperaudinodj ) e roboante da google che recitava così

Calling all Linux people: Gmail now has voice & video chat for you.http://bit.ly/bGhWxQ

Continua a leggere

Redshift su Fedora…i nostri occhi ringrazieranno


Sarà capitato a tutti voi pinguini di stare fino a tardi davanti al vostro pc e di sentire gli occhi stanchi o (peggio) lavorando col vostro portatile a letto, perdere del tutto il sonno. Questi disturbi sono legati alla secrezione di melatonina che diminuisce a causa della luce emessa dagli schermi dei nostri apparecchi tecnologici (siano essi computer, televisioni, cellulari) di fatto sfasando il bioritmo.

In nostro aiuto vengono dei software che possono migliorare (non di certo risolvere) la convivenza notturna con i nostri computer.

F.lux e Redshift.

Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: